News:

14 settembre 2010: finalmente apre il primo forum esclusivamente dedicato ai meteoappassionati del Trentino - Alto Adige / Südtirol!

Menu principale

Messaggi recenti

#1
Per non smentirsi febbraio si è concluso con l'ennesimo record, col dew-point che ha raggiunto ieri pomeriggio 10.6°c, un valore spropositato per il periodo; ecco la vera e propria "escalation" di questo valore negli ultimi due anni, ma soprattutto direi nelle ultime settimane, con una progressione davvero preoccupante:
24.02.2023 = 8.3°c (record eguagliato)
09.02.2024 = 9.0°c
11.02.2024 = 9.4°c
28.02.2024 = 10.0°c (prima volta di sempre in doppia cifra a febbraio)
29.02.2024 = 10.6°c (seconda volta ma temo non ultima, aspettando il 2025)

Per il resto ieri 29/2 gli estremi a Trento Sud sono stati 7.6°/14.6° (la minima è a soli 2 decimi dal record di 7.8° registrato solo un paio di settimane fa, mentre la massima credo sia la più alta di sempre per febbraio in assenza di sole e di vento, prova ne sia il DP da record), mentre sono caduti 1.2 mm di pioggia; febbraio si è chiuso così a 175.4 mm di accumulo risultando il 6° più piovoso della mia serie dal 1982, mentre la media integrale di 7.6°c ha stracciato il precedente record di 6.4°c del 2007 e 2020, superando di ben 3.5° la media storica.

E marzo si è aperto sulla stessa falsariga, con una giornata che definire uggiosa è dir poco: estremi di 8.9°/11.1° e 6 mm di sputazzi sia notturni che diurni con quota neve stellare, ben oltre i 2000 m stamane per calare leggermente dal pomeriggio, poco da aggiungere.
#2
Sul confine tra Folgaria e Veneto verso i Fiorentini a quota 1430 con bella pioggia oggi 
#3
Io al momento sono a Canazei, 2 gradi e pioggerella
#4
Stando alle wwbcam di viaggiare in trentino non sta nevicando da nessuna parte se no un pó di fanghiglia a passo Rolle, roba da metà aprile/primi di maggio
#5
Citazione di: mattia97 il Ieri alle 16:26:53Sono salito sul Pazul sul Pasubio, a 1500 sta tentando di nevicare, a 1800 neve bagnata

130/140 cm ci neve (molto sventata)
Wow!!
#6
Sono salito sul Pazul sul Pasubio, a 1500 sta tentando di nevicare, a 1800 neve bagnata

130/140 cm ci neve (molto sventata)
#7
Citazione di: El Bonve il Ieri alle 11:31:25Questo inverno è stato a 1700m come una volta lo era a fondovalle. Di nevicate ne ha fatte ma mano a mano la neve fondeva, senza accumularsi di volta in volta.
A 1700 adesso c'è tra 1 e 2 metri di neve, non proprio come a fondovalle una volta,  che poi sia stato fuoriscala non ci piove. Cose mai viste e il più che preoccupa la continuità e non evento singolo eccezionale che lascia il tempo che trova
#8
DICEMBRE 2023 a TRENTO SUD

Il primo mese dell'inverno meteorologico comincia più che discretamente, sull'onda dell'irruzione fresca di fine novembre; in verità già il giorno 1 c'è una grossa scaldata alle quote superiori, con lo zero termico salito fino a 3000 m e valori davvero alti in montagna, tipo gli 8.8° delle Viote a 1500 m o i 5.1° del Manghen a oltre 2000, il tutto condito da oltre 99 mm di pioggia nei primi 2 giorni del mese, poi però entra un po' di aria fresca e fra il 4 e il 5 riesce ad arrivare un po' di neve fino a fondovalle, quindi il tempo si stabilizza ma fin verso metà mese il clima rimane relativamente invernale almeno a bassa quota, con diverse gelate e brinate. Poi però arriva un potentissimo anticiclone subtropicale, con valori da record sia in quota che al suolo (qui raggiunti i 1044 hPa il 17/12, record per dicembre e 2° valore più alto di sempre dopo i 1046.7 del gennaio 2020) e lo zero termico torna inesorabilmente a salire fino a toccare i 3600 m di quota alla vigilia di Natale, un valore pienamente estivo, e pian piano l'onda calda raggiunge le quote più basse, che in un primo momento si erano salvate grazie all'inversione termica, con la massima del 23/12 che raggiunge 14.5°c, uno dei valori più alti di sempre a dicembre per Trento Sud, mentre nelle pianure del Nord Italia si superano ampiamente i 20 gradi con 24.0° a Cuneo, 23.4° a Parma, 23.1° a Bologna e 22.2° a Torino, solo per citarne alcuni; insomma la scaldatona natalizia, recente tradizione degli ultimi tristi inverni, si concretizza anche quest'anno. Il mese si chiude con una giornata piovosa e neve solo oltre i 1500 m, in calo sui 1000 in serata, dopo una lunga fase secca durata 17 giorni.

Alla fine la media integrale mensile risulta di 3.5°c, e dicembre 2023 diventa il 2° più caldo dopo il 2014 che chiuse a 4.7°c, ma era inevitabile con tali condizioni.

Quanto alle piogge, dicembre chiude con un netto surplus (3° mese di fila dopo una lunga sequela di mesi secchi, e 6° dicembre più piovoso per il mio archivio dal 1982) con 131.4 mm caduti contro una media attesa di 69.4 mm, anche se con la solita distribuzione schizofrenica tipica degli ultimi anni, con oltre 99 mm caduti nei primi 2 giorni (a proposito, i 72.6 mm dell'1/12 costituiscono il 4° valore più alto in 24 ore del mio archivio per dicembre, dietro ai 78.8 del 2020, ai 76.2 del 2014 e ai 74.0 del 2013) seguiti da una lunga pausa secca, interrotta solo il 13/12 da 6.6 mm di pioggia e poi dai 24.6 mm del 31/12 di cui parlavo sopra.

Capitolo neve: molto misero il bottino di 1 cm caduto il 4/12, ma è andata anche bene rispetto ad altre zone di fondovalle o pianura che non hanno visto neppure un fiocco, davvero tristi i nuovi inverni.

Completano il quadro 17 gelate, 16 brinate, 5 episodi di föhn da N (con l'UR scesa fino al 37% il 3/12) e soprattutto 2 temporali invernali, valore che eguaglia il precedente record per dicembre del 1992 e del 2020, con 16 fulminazioni rilevate (13+3) fra l'1 e il 2/12; infine va segnalato uno sforamento del limite giornaliero di 50 µg/m3 per le polveri sottili il 21/12 con una media di 52, per fortuna un valore non esagerato.

Come voto darei un 5, non ho dato ancora meno per merito delle abbondanti precipitazioni seppur mal distribuite e con quota neve spesso troppo alta, perché fosse dipeso dalle sole temperature il voto sarebbe stato molto più basso.

Ecco ad ogni modo il riepilogo del mese:

Media integrale:   3.5°c (+ 1.1°c  sulla media 2010-2022  e + 1.4°c  sulla 1983-2005)
Precipitazioni:  131.4 mm  (+ 62.0 mm  sulla media 1982-2022)
Neve:  1 cm  (- 14.3 cm sulla media 1970-2022 per dicembre)
Media delle minime:   0.1°c (+ 1.2°c  sulla media 2010-2022  e + 3.1°c  sulla 1983-2005)
Media delle massime: 8.5°c (+ 0.9°c  sulla media 2010-2022  e + 1.4°c  sulla 1983-2005)

Temp. minima mensile:  assoluta = -3.6°c (4/12); media giornaliera integrale = - 0.7°c (4/12)
Temp. max* mensile:  assoluta = 14.5°c (23/12);  media giornaliera integrale = 6.4°c (02/12)
Temp. minima + alta:  4.4°c (13/12)
Temp. max più bassa:  2.1°c (4/12)
Minimo  dew-point:  -6.7°c (3/12)                         
Massimo dew-point:  6.1°c (14-23/12)

Minime da +5°c in su:  0
Massime da 10°c in su: 10
Minime da 0°c in giù (gelate) = 17
Massime da 5°c in giù: 4
Max da 0°c in giù (gg di ghiaccio): 0

Medie giornaliere da 5°c in su:  7
Medie giornaliere da 2°c in giù: 6
Medie giornaliere da 0°c in giù: 1

Pressione  minima:  991.5 hPa (02/12) 
Pressione massima: 1044.0 hPa (17/12)  à record x dic. dal 1977 (prec. 1041.9 del 17.12.2016) e       2° valore assoluto dopo i 1046.7 hPa del 20 e 21.01.2020)

Giorni sereni =  14
Giorni variabili = 10
Giorni coperti = 7
Giorni con pioggia=>1mm =  4  (e 7 totali)
Giorni con neve =  2  (di cui 1 con accumulo)
Giorni con temporale = 2  à record x dic. dal 1977 (ex aequo con 4-5/12/1992 e 2020)
Giorni con lampi (da ts lontani) = 0
Giorni con nebbia =  0  (e 2 gg. con foschia)
Giorni con föhn =  5  (minima UR 37% il 3/12)
Brinate =  16
Permanenza neve al suolo = 1 giorno (oltre il 50%)
Massimo rain-rate = 23.4 mm/h (1/12)
Sforam. limite PM10 (50 µg/m3, media 24h) = 1 giorno (21/12)

VOTO : 5

* media oraria

Aggiungo un paio di foto dicembrine:

#9
Citazione di: Marco22 il Ieri alle 10:31:41Anche Campiglio è capitolata?
Appena intensificava nevicava stramizzo, con velo bianco sugli alberi appena sopra il paese... 

Comunque non ha brillato in questo episodio, pur nevicando è stata bagnata sin dall'inizio e ha accumulato relativamente poco, immagino per via di un certo effetto favonico dato dal brenta in seno alle correnti sudorientali, come d'altronde ci si poteva immaginare. 
#10
Citazione di: yakopuz il Ieri alle 10:26:51Si continua ad essere come un mese in avanti. In quota cé tantissima neve ma non arriva neppure a consolidare che sta fondendo. Come una volta succedeva in Aprile ...
Questo inverno è stato a 1700m come una volta lo era a fondovalle. Di nevicate ne ha fatte ma mano a mano la neve fondeva, senza accumularsi di volta in volta.