Autore Topic: Siccità 2021-2022  (Letto 4354 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline yakopuz

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 4385
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento (casa)
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Siccità 2021-2022
« Risposta #45 il: Mer 14 Settembre, 2022, 22:56:24 »
Vegetazione confusa da questa estate calda. Alcune piante che avevano resistito stanno gia ingiallendo precocemente altre hanno una nuova primavera. Sempre più mediterranei.

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

  • Bolzano (lavoro)
  • Villazzano TN (320 m) Davis Vantage Vue
Il futuro e' nel presente ... devi solo sapere dove e'

Offline yakopuz

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 4385
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento (casa)
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Siccità 2021-2022
« Risposta #46 il: Mar 20 Settembre, 2022, 12:06:26 »
Ciao,
e´appena uscita una mia intervista su SALTO.BZ
https://www.salto.bz/it/article/19092022/agire-ora-mitigare-il-cambiamento
Giacomo
  • Bolzano (lavoro)
  • Villazzano TN (320 m) Davis Vantage Vue
Il futuro e' nel presente ... devi solo sapere dove e'

Offline Flavioski

  • Socio MTAA 2020
  • Eroe del forum
  • ****
  • Post: 5107
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento Sud
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Siccità 2021-2022
« Risposta #47 il: Mar 20 Settembre, 2022, 22:48:37 »
Ciao,
e´appena uscita una mia intervista su SALTO.BZ
https://www.salto.bz/it/article/19092022/agire-ora-mitigare-il-cambiamento
Giacomo

Bella e condivisibile direi, la mia paura è che più che alla Florida ci si avvicini alla California data la nostra condizione potenzialmente sottovento alle Alpi se la fascia delle correnti occidentali dovesse continuare a salire di latitudine, con alternanza fra anticicloni e correnti da N un po' come accaduto nell'ultimo anno e mezzo, inframezzate magari da fenomeni alluvionali quando si presentano le condizioni. Il mio timore forse più grosso è quello degli incendi boschivi, e vedere quanto sta accadendo là soprattutto negli ultimi anni mi preoccupa non poco in ottica futura.

E non mi tranquillizza neppure la situazione geopolitica attuale, dove tutto pare andare in direzione addirittura opposta a quanto si dovrebbe fare; volendo essere ottimisti questa crisi potrebbe essere l'opportunità per puntare decisamente su una vera "rivoluzione energetica" in senso meno impattante, ma intanto pressati dall'emergenza vedo che si parla di carbone, petrolio, nucleare "vecchio"... boh, stiamo scherzando col fuoco temo.
  • Davis Vantage Vue

Offline yakopuz

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 4385
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento (casa)
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Siccità 2021-2022
« Risposta #48 il: Mer 21 Settembre, 2022, 08:02:05 »
Si dal punto di vista delle risorse idriche la Pianura Padana si avvia a diventare una nuova Central Valley della California. E le Alpi come la Sierra Nevada una fonte di risorse idriche ma senza ghiacciai.

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

  • Bolzano (lavoro)
  • Villazzano TN (320 m) Davis Vantage Vue
Il futuro e' nel presente ... devi solo sapere dove e'