La Piazza > Del più e del meno

Coronavirus, considerazioni

(1/14) > >>

Giacomo da Centa:
Ciao, mi rendo conto che il tema sia estremamente complesso e forse anche lontano dal meteo.
Però il rischio ormai medio/alto che possa diventare una cosiddetta pandemia e un paio di contributi interessanti trovati sui social mi hanno spinto a creare questo thread dove "scaricare" gli eventuali discorsi sul tema.
Ecco i due contributi, il primo è del nostro Alessio:

https://www.facebook.com/1498547026/posts/10221517327391414/

Il secondo è di un ricercatore specializzato in modelli e statistica:

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10156783981046123&id=581836122

Ciao!

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

stefanocucco83:
Io sono perplesso riguardo a queste elaborazioni matematiche perché secondo me, ma anche secondo esperti, al di fuori di questi casi registrati e che finiscono riportati sui giornali di tutto il mondo,  ci sono tantissimi casi non quantificati di persone ammalate e guarite senza sapere di averlo avuto. Io ho la compagna che lavora proprio all'ospedale di Cavalese nel reparto ortopedia dove c'era la positiva di ieri. Ecco, questa qui è arrivata lì mica per il coronavirus. Aveva sintomi si, ma lei era lì per la gamba rotta. Ecco, mi chiedo, questa signora magari sarebbe rimasta fuori dalle statistiche. Poi anche sul fatto che sia arrivata a gennaio... Io stesso tra dicembre e gennaio ho avuto una bronchite asmatica (2 notti in bianco per la tosse che avevo e asma) mai successo. Ho dovuto fare aereosol con broncodilatatori e antibiotici per 8 giorni...al lavoro da me un collega un mese fa è stato a casa 20 giorni per polmonite e tutti i colleghi del reparto bene o male sono stati tutti qualche giorno a casa in malattia. Ecco, io la mano sul fuoco che non era coronavirus non ce la metto

Alessandro de Costa:
Intanto noi italiani non siamo capaci di limitarci, oggi piste da sci affollate più che mai. Il turismo organizzato crolla ma alla scampagnata non si rinuncia.

Inviato dal mio ASUS_X008D utilizzando Tapatalk

Giacomo da Centa:

--- Citazione da: stefanocucco83 - Sab 07 Marzo, 2020, 12:49:57 ---Io sono perplesso riguardo a queste elaborazioni matematiche perché secondo me, ma anche secondo esperti, al di fuori di questi casi registrati e che finiscono riportati sui giornali di tutto il mondo,  ci sono tantissimi casi non quantificati di persone ammalate e guarite senza sapere di averlo avuto. Io ho la compagna che lavora proprio all'ospedale di Cavalese nel reparto ortopedia dove c'era la positiva di ieri. Ecco, questa qui è arrivata lì mica per il coronavirus. Aveva sintomi si, ma lei era lì per la gamba rotta. Ecco, mi chiedo, questa signora magari sarebbe rimasta fuori dalle statistiche. Poi anche sul fatto che sia arrivata a gennaio... Io stesso tra dicembre e gennaio ho avuto una bronchite asmatica (2 notti in bianco per la tosse che avevo e asma) mai successo. Ho dovuto fare aereosol con broncodilatatori e antibiotici per 8 giorni...al lavoro da me un collega un mese fa è stato a casa 20 giorni per polmonite e tutti i colleghi del reparto bene o male sono stati tutti qualche giorno a casa in malattia. Ecco, io la mano sul fuoco che non era coronavirus non ce la metto

--- Termina citazione ---

Concordo con te al 100%. Chi ha tosse forte e febbre viene invitato dal medico (via telefono) a starsene a casa e nulla più, conosco due persone che hanno avuto questi sintomi e questo "trattamento" in settimana e non sono stati certo "verificati". D'altro canto non è di dominio pubblico il costo delle analisi di un cosiddetto tampone.

ste77:

--- Citazione da: Alessandro de Costa - Sab 07 Marzo, 2020, 14:48:26 ---Intanto noi italiani non siamo capaci di limitarci, oggi piste da sci affollate più che mai. Il turismo organizzato crolla ma alla scampagnata non si rinuncia.

Inviato dal mio ASUS_X008D utilizzando Tapatalk

--- Termina citazione ---
bisognerebbe chiudere le piste! come tutti i luoghi di aggregazione...ma ci arriveremo fra qualche giorno....

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa