Autore Topic: Analisi modelli inverno 2019-2020  (Letto 35655 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Giacomo da Centa

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 7037
  • Sesso: Maschio
  • MODERATORE DEL FORUM
    • Mostra profilo
  • Località: Centa San Nicolò
  • Quota: 828 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #705 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:19:25 »
questo mi stupisce si parla sempre di inquinamento leggermente maggiore a bolzano rispetto a trento o comunque che bolzano sia abbastanza inquinata ( secondo i giornali )   negli ultimi tempi peró sto controllando le centraline di bz e in effetti non siamo messi cosi male rispetto ad altre realtá anche regionali. ci sono paesini sull´ asse del brennero che sono messi molto peggio del capoluogo con le sue industrie acciaierie ecc e il famoso e tanto odiato inceneritore

Sì, io parlo in termini di "asta dell'Adige" poi non escludo che localmente la città di Bolzano abbia il suo inquinamento "autoprodotto". Diciamo che all'inquinamento cittadino classico da voi non si aggiunge quasi mai aria inquinata da sud, sul Trentino meridionale invece sì.
  • Da casa vedo la Valsugana da Caldonazzo a Borgo. Lavoro a Trento, ho vissuto a Gardolo dalla nascita (1981) al 2008.
  • Davis Vantage Pro 2 (acquisto 2011)
  • -

Online Giacomo da Centa

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 7037
  • Sesso: Maschio
  • MODERATORE DEL FORUM
    • Mostra profilo
  • Località: Centa San Nicolò
  • Quota: 828 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #706 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:20:44 »
Secondo me da questa immagine il fenomeno di cui parli non si nota affatto... Dopodiché non metto in dubbio che le cose stiano come dici tu!

Torno però a chiedermi e a chiedere a chiunque sia in grado di rispondermi: fa più male respirare un giorno questa aria qui o fumarsi una sigaretta?

Sì che si nota un po', si vede bene la val d'Adige quasi arancia a sud e via via meno risalendo verso nord...secondo me sigaretta fa più male, entrambe cmq non fan bene  ;D

Anche perchè con la sigaretta ti spari nei polmoni un concetrato di benzoapirene e schifezze varie come catrami, composti che forse in aria non trovi nemmeno.
« Ultima modifica: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:22:54 da Giacomo da Centa »
  • Da casa vedo la Valsugana da Caldonazzo a Borgo. Lavoro a Trento, ho vissuto a Gardolo dalla nascita (1981) al 2008.
  • Davis Vantage Pro 2 (acquisto 2011)
  • -

Offline MrPippoTN

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 23075
  • Sesso: Maschio
  • Presidente MTAA
    • Mostra profilo
    • MeteoRovereto.it
  • Località: Martignano, Trento
  • Quota: 380 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #707 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:22:48 »
Sì che si nota, si vede bene la val d'Adige bella gialla a sud e via via più azzurra risalendo verso nord...secondo me sigaretta fa più male, entrambe cmq non fan bene  ;D
Io il giallo su Rovereto e Trento lo vedo arrivare tale e quale fin su a Bolzano... Se fossi al pc potrei campionarlo con uno strumento che utilizzo per fare web design ma purtroppo oggi sono in trasferta!
  • Spesso mi trovo a Rovereto per ragioni di lavoro
  • Davis Vantage Pro2

Online Giacomo da Centa

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 7037
  • Sesso: Maschio
  • MODERATORE DEL FORUM
    • Mostra profilo
  • Località: Centa San Nicolò
  • Quota: 828 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #708 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:44:52 »
Ok, ingrandendo si vedono le "macchie" delle città.
Oh, non volevo mica negare il problema eh  ?*?*? ;D. Siamo immersi in NO2 e polveri.
Intendevo questa cosa che è riportata nel piano aria della PAT:


  • Da casa vedo la Valsugana da Caldonazzo a Borgo. Lavoro a Trento, ho vissuto a Gardolo dalla nascita (1981) al 2008.
  • Davis Vantage Pro 2 (acquisto 2011)
  • -

Offline stefanocucco83

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 807
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Canezza
  • Quota: 605 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #709 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 09:52:49 »

Anche perchè con la sigaretta ti spari nei polmoni un concetrato di benzoapirene e schifezze varie come catrami, composti che forse in aria non trovi nemmeno.
Siamo li secondo me.
Comunque, io in città come Milano, Torino non vivrei nemmeno se mi regalassero la villa...
Ricordo ancora quando lo scorso anno a metà Luglio andai a Milano.
Partito la mattina presto dalla mia Canezza con una bella aria frizzantina. Alle 11:30 scendo dal Freccia Rossa alla stazione centrale di Milano...fu un impatto micidale. Un'aria putrida, tangibilmente diversa...uno schifo :cesso:

Offline MrPippoTN

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 23075
  • Sesso: Maschio
  • Presidente MTAA
    • Mostra profilo
    • MeteoRovereto.it
  • Località: Martignano, Trento
  • Quota: 380 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #710 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 10:04:46 »
Comunque secondo me dovremmo aggiungere alla nostra strumentazione i sensori per la qualità dell'aria, ragazzi. Sarebbe un'aggiunta di dati molto interessante alla nostra rete di monitoraggio.

Nel frattempo non mi dispiacerebbe consultare qualche statistica sulla qualità dell'aria in Trentino proveniente dall'APPA. Anche per toccare con mano il maggior inquinamento nel Trentino meridionale di cui parli, Giacomo, rispetto al quale a naso mi verrebbe da sollevare qualche piccolo dubbio dal momento che a mio avviso il traffico di Trento è mostruoso e sono abbastanza convinto che la qualità dell'aria in via Brennero sia mediamente molto peggio che in centro a Rovereto.
  • Spesso mi trovo a Rovereto per ragioni di lavoro
  • Davis Vantage Pro2

Offline ross

  • Socio MTAA 2020
  • Volto noto del forum
  • ****
  • Post: 1462
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Oberursel(Taunus)
  • Quota: 200 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #711 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 10:10:20 »
Comunque secondo me dovremmo aggiungere alla nostra strumentazione i sensori per la qualità dell'aria, ragazzi. Sarebbe un'aggiunta di dati molto interessante alla nostra rete di monitoraggio.

Nel frattempo non mi dispiacerebbe consultare qualche statistica sulla qualità dell'aria in Trentino proveniente dall'APPA. Anche per toccare con mano il maggior inquinamento nel Trentino meridionale di cui parli, Giacomo, rispetto al quale a naso mi verrebbe da sollevare qualche piccolo dubbio dal momento che a mio avviso il traffico di Trento è mostruoso e sono abbastanza convinto che la qualità dell'aria in via Brennero sia mediamente molto peggio che in centro a Rovereto.

in effetti cosi sembrerebbe a guardare i grafici appa: https://bollettino.appa.tn.it/aria
  • Roveretano di nascita, veneziano di sangue, scozzese d'adozione, austriaco per amore, trapiantato in Oxfordshire, emigrato in Assia
BAROMETER, n.
An ingenious instrument which indicates what kind of weather we are having. - A. Bierce, The Devil's Dictionary

Offline yakopuz

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 3520
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento (casa)
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #712 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 10:24:55 »
in effetti cosi sembrerebbe a guardare i grafici appa: https://bollettino.appa.tn.it/aria

Una volta avevo sentito la presentazione di qualche studio.
Diciamo che cé un inquinamento "di base" anche nelle zone di campagna che viene dalla pianura padana e piu vai a sud piu e´piu forte.
Poi ovvio localmente Trento e´ molto piu inquinata di Rovereto, visto il traffico e la dimensione della citta.
  • Bolzano (lavoro)
  • Villazzano TN (320 m) Davis Vantage Vue
Il futuro e' nel presente ... devi solo sapere dove e'

Online Giacomo da Centa

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 7037
  • Sesso: Maschio
  • MODERATORE DEL FORUM
    • Mostra profilo
  • Località: Centa San Nicolò
  • Quota: 828 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #713 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 10:40:45 »
in effetti cosi sembrerebbe a guardare i grafici appa: https://bollettino.appa.tn.it/aria

Ciao, sì ma la stazione di via Brennero a Gardolo è l'unica definita "di traffico" di tutta la Provincia ed è usata apposta per rilevare il massimo carico di inquinanti in aree urbane.
Comunque ci mancherebbe, Trento è sicuramente più inquinata di Rovereto e non c'è dubbio (110.000 abitanti contro 35.000 se non sbaglio). Quello che intendevo dire è che sulle medie annue, lontano dalle sorgenti, c'è una maggiore incidenza di inquinanti di un certo tipo a sud.
Diciamo fra un maso in campagna in Rotaliana e uno in campagna ad Ala, certi parametri risulterebbero maggiori nella seconda località. E' un po' lo stesso principio per cui gira pirma in pioggia a Rovereto che a Trento, siete più vicini al catino padano. E' normale sia così, posto che come qualità dell'aria meglio via Bettini di via Bolzano!
« Ultima modifica: Gio 16 Gennaio, 2020, 13:55:16 da Giacomo da Centa »
  • Da casa vedo la Valsugana da Caldonazzo a Borgo. Lavoro a Trento, ho vissuto a Gardolo dalla nascita (1981) al 2008.
  • Davis Vantage Pro 2 (acquisto 2011)
  • -

Offline Flavioski

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 3863
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento Sud
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #714 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 10:56:21 »
Io da ormai una decina d'anni ogni giorno riporto i dati di alcuni inquinanti a Trento (PM10 tutto l'anno, NO2 in inverno e O3 in estate), se trovo il tempo vorrei fare un piccolo riepilogo per vedere a che punto siamo.

Tornando al meteo, già da alcune uscite il flusso perturbato viene visto costantemente in calo di latitudine verso la fine della prossima settimana, speriamo che in prospettiva questo possa produrre dei frutti visto il continuo accumulo di aria fredda in area artica; personalmente preferirei un afflusso nordatlantico stile metà novembre 2019 piuttosto che improbabili afflussi continentali seguiti da ancora più improbabili interazioni mediterranee, anche se con quest'ultima opzione la neve a bassa quota sarebbe più sicura ovviamente.

Che poi l'opzione più probabile resta ancora <HP a manetta>  ;D , o al limite qualche colata balcanica; in ogni caso dalle ENS Reading a 10 giorni si nota la pressione crescere in area Canada/Groenlandia (rispetto ai gg precedenti) e calare sull'Europa centrale, con l'anticiclone subtropicale in ritiro a SW. Vediamo se sarà un fuoco di paglia o se invece può essere l'inizio di un cambiamento...



  • Davis Vantage Vue

Offline AltoGardameteo

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 15039
  • Sesso: Maschio
  • Freddo-nivofilo
    • Mostra profilo
    • altogardameteo
  • Località: Riva del Garda
  • Quota: 111 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #715 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 13:17:05 »
Sull'inquinamento c'è da dire che negli ultimi anni credo ci sia stato un miglioramento abbastanza evidente, vuoi per il cambio del parco macchine negli ultimi 15-20 anni, vuoi per la diffusione del metano per le case (ed anche il teleriscaldamento in alcune).
Un confronto fra i dati e gli sforamenti negli anni '90 e negli ultimi 5-10 anni mi sa che sia impietoso.

Per quanto riguarda il discorso "padano", innegabilmente Busa e Vallagarina sono più esposte all'inquinamento d'importazione, ma in ogni caso è da considerare che flussi da sud e Ora in inverno sono rari; più facili da fine febbraio/marzo in poi, quando però le situazioni favorevoli al ristagno in PP diminuiscono.

Qualche anno fà avevo visto uno studio in merito con i dati della stazione APPA di Riva.
  • Davis Vp2 + sensore radiazione
  • Reolink 410W 5mp + Reolink 410W 4mp + Reolink 511W 5mp zoom 4x

Offline Flavioski

  • Socio MTAA 2020
  • Veterano
  • ****
  • Post: 3863
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Trento Sud
  • Quota: 190 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #716 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 17:19:51 »
Non male il bollettino di Arabba, seppur incentrato ovviamente sul settore bellunese; oltre a discrete prp (fino a 10-15 mm sulle Prealpi) non esclude la neve a fondovalle, e fra l'altro a seguire ci dovrebbero essere almeno un paio di giornate belle invernali (föhn solo episodico pare) con zero termico sui 1000 metri se non sotto (900 lunedì):

"Sabato 18: Moderato maltempo con cielo molto nuvoloso/coperto e precipitazioni, più diffuse sulle Prealpi e Dolomiti meridionali, sparse sui settori più settentrionali. Clima di stampo invernale in quota, meno freddo di notte ed assai più fresco di giorno nelle valli.
Precipitazioni: Probabilità alta su Prealpi e Dolomiti centro-merdionali (80/90%) e medio-alta sulle Dolomiti nord-orientali (70/80%). La neve cadrà fino nei fondovalle dolomitici e potrebbe interessare anche quelli prealpini nella fase iniziale, qualora resistesse l'inversione termica; sulla fascia prealpina a ridosso della pedemontana e su alcuni settori aperti a sud sembra che il limite non scenda sotto i 600/700 m al mattino e 800/900 m nelle ore centrali, prima di abbassarsi a fine episodio. Sono previsti 10-15 mm sulle Prealpi, 5-10 mm sulle Dolomiti con altrettanti cm di neve a 1200/1400 m. Un po' di più in alta quota per neve leggera e soffice, mentre nei fondovalle prealpini i quantitativi saranno di 2-5 cm, presumibilmente un po' di più su settore Feltre-Lamon.
"

Discreto pure l'aggiornamento dello ZAMG austriaco, che dopo aver tolto praticamente tutto ora nell'ultimo aggiornamento delle ore 16.17 rimette qualche ora di prp sul Trentino, con un primo relativo picco verso le 2 di notte ed un altro un po' più marcato verso le 5-6 del mattino di sabato, prima di una progressiva attenuazione nel corso della mattinata; allego il frame delle ore 6:




Non voglio illudermi o creare illusioni, ma sinceramente pensavo peggio date le premesse.

Il tutto al di là del fatto che come al solito la temperatura non sarà degna di gennaio, ma ormai tocca accontentarsi...
  • Davis Vantage Vue

Offline AltoGardameteo

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 15039
  • Sesso: Maschio
  • Freddo-nivofilo
    • Mostra profilo
    • altogardameteo
  • Località: Riva del Garda
  • Quota: 111 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #717 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 17:34:14 »
Guardando le condizioni termoigrometriche ed i WB attuali a tutte le quote e confrontando i valori con ieri sera, se stasera si coprisse verso l'ora indicata dai Lam per domani sera, la neve sino a quote prossime di fondovalle potrebbe non essere così impossibile, almeno patacche o mista; sicuramente di più a Trento nord, ma anche in Vallagarina ed alto Garda le possibilità, seppur minori, non sarebbero proprio zero.

Vedremo domani in giornata come andrà.

In ogni caso di questi tempi sarei già soddisfatto di una buona imbiancata fin sui 600-700m con 10-15 cm sulle piste, anche se certamente rimane l'amaro in bocca che con un paio di gradi in meno o un'UR più bassa, sabato ci stava una bella imbiancata sicura seguita poi da buon freddo.

  • Davis Vp2 + sensore radiazione
  • Reolink 410W 5mp + Reolink 410W 4mp + Reolink 511W 5mp zoom 4x

Offline Dr_House

  • Volto noto del forum
  • ***
  • Post: 2378
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Povo
  • Quota: 406 m s.l.m.
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #718 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 17:48:54 »
Guardando le condizioni termoigrometriche ed i WB attuali a tutte le quote e confrontando i valori con ieri sera, se stasera si coprisse verso l'ora indicata dai Lam per domani sera, la neve sino a quote prossime di fondovalle potrebbe non essere così impossibile, almeno patacche o mista; sicuramente di più a Trento nord, ma anche in Vallagarina ed alto Garda le possibilità, seppur minori, non sarebbero proprio zero.

Vedremo domani in giornata come andrà.

In ogni caso di questi tempi sarei già soddisfatto di una buona imbiancata fin sui 600-700m con 10-15 cm sulle piste, anche se certamente rimane l'amaro in bocca che con un paio di gradi in meno o un'UR più bassa, sabato ci stava una bella imbiancata sicura seguita poi da buon freddo.
A me non sembra così disastrosa la temperatura, specie qui in collina. Attualmente abbiamo un wb di 1.2 e siamo a fine 'scaldata' e con una notte serena che ci attende

Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk

  • Lavoro ad Arco
Dicembre chiuderà sopra media. Gennaio anche. Febbraio pure. Se indovino almeno 2 mesi su 3 sono un Longer?
23/11/2015

Offline El Bonve

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 6382
  • Sesso: Maschio
  • It's a bullshit!
    • Mostra profilo
Re:Analisi modelli inverno 2019-2020
« Risposta #719 il: Gio 16 Gennaio, 2020, 18:29:10 »
A me non sembra così disastrosa la temperatura, specie qui in collina. Attualmente abbiamo un wb di 1.2 e siamo a fine 'scaldata' e con una notte serena che ci attende

Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk
La temperatura non mi preoccupa infatti. Ma è già tanto se arrivano 5mm
Modelli stamattina da depressione cosmica leopardiana.
Reading è da suicidio mentre GFS mostra la prima mappa decente (non precipitativa) a 360h.
Non dico altro.
Va bene GW, va bene sfigati, va bene comparto europeo, va bene la Cina, l'India, l'Africa e il Porco bip bip però cazzo dai.......................

(cit. , 1/12/2015)