Autore Topic: Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre  (Letto 10678 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline stefanocucco83

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 721
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Canezza
  • Quota: 605 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #135 il: Ven 08 Novembre, 2019, 15:01:25 »
Per GFS 06 nel corso della serata, specialmente tarda serata e tutta la notte, mm davvero notevoli su est e sud/est della Regione, nucleo precipitativo da sud-est, la Valsugana e settori orientali faranno abbondanti precipitazioni con mediamente una 0 a 1450m anche una -2 sui settori nord.
Ma intendi stasera?

Offline Paolo

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Merano
  • Quota: 370 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #136 il: Ven 08 Novembre, 2019, 16:40:08 »
icon 12z seppellisce le montagne ( e non solo) il 13🤤🤤

Offline Thomyorke

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 15796
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Mollaro, val di Non (TN)
  • Quota: 480 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #137 il: Ven 08 Novembre, 2019, 17:40:55 »
Ciao, beh il calore latente di fusione dell'acqua è di 333,5 kJ/kg quindi è ovvio che più denso è il manto nevoso (fino alla massima densità possibile: il cubo di ghiaccio) più calore serve (cioè più dura) per rimuoverlo. E su questo non ci piove (LOL, battuta discount, scusate ;D). Più pesa, più serve calore per fonderla, purché il maggior peso sia dovuto al migliore "ammassamento" dei cristalli di ghiaccio e non solo a maggiore acqua liquida. Ovvio.

C'è però un aspetto importante che secondo me si tende a sottovalutare quando nevica "pesante" e bagnato.
Se ad esempio fa 10 cm con 50 mm di precipitazione, non è che quei 50 mm te li ritrovi tutti nei 10 cm di neve: una parte, anche ampia, scorre via (ad es. sui tetti succede più veloce) o si infiltra nel terreno: come dice Pippo, se gela subito ok, al piede dei 10 cm si otterrà una densità similare a quella del ghiaccio, altrimenti se il suolo è caldo, scongelato o la temperatura resta sopra lo zero per ore, l'acqua già presente alla base del manto umido se ne può andare abbastanza in fretta, cosa che con la neve polverosa accade più lentamente al netto di sublimazioni o scaccianeve.

Intendevo esattamente questo, infatti.

Tornando alla questione di cui sopra... dopo svariate ore neve che resiste e non penso ne sia caduta più di 1 cm:








Questo taglia decisamente la testa al toro direi.
  • Davis Vantage VUE

Offline Paolo

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Merano
  • Quota: 370 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #138 il: Ven 08 Novembre, 2019, 17:47:59 »
Gem, icon e gfs concordi per il 13 con temperature ottime in entrambi i casi. Attendiamo reading.

Offline El Bonve

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 6259
  • Sesso: Maschio
  • It's a bullshit!
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #139 il: Sab 09 Novembre, 2019, 09:55:32 »
Primo impulso perturbato viene dato dal minimo in risalita per mercoledì, con contemporaneo afflusso di aria freddina. Interessante per i settori est.

Per il dopo saccatura pazzesca ma intanto vediamo che succede mercoledì.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Modelli stamattina da depressione cosmica leopardiana.
Reading è da suicidio mentre GFS mostra la prima mappa decente (non precipitativa) a 360h.
Non dico altro.
Va bene GW, va bene sfigati, va bene comparto europeo, va bene la Cina, l'India, l'Africa e il Porco bip bip però cazzo dai.......................

(cit. , 1/12/2015)

Offline MrPippoTN

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 22771
  • Sesso: Maschio
  • Presidente MTAA
    • Mostra profilo
    • MeteoRovereto.it
  • Località: Martignano, Trento
  • Quota: 380 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #140 il: Sab 09 Novembre, 2019, 10:02:20 »
Ciao, beh il calore latente di fusione dell'acqua è di 333,5 kJ/kg quindi è ovvio che più denso è il manto nevoso (fino alla massima densità possibile: il cubo di ghiaccio) più calore serve (cioè più dura) per rimuoverlo. E su questo non ci piove (LOL, battuta discount, scusate ;D). Più pesa, più serve calore per fonderla, purché il maggior peso sia dovuto al migliore "ammassamento" dei cristalli di ghiaccio e non solo a maggiore acqua liquida. Ovvio.

C'è però un aspetto importante che secondo me si tende a sottovalutare quando nevica "pesante" e bagnato.
Se ad esempio fa 10 cm con 50 mm di precipitazione, non è che quei 50 mm te li ritrovi tutti nei 10 cm di neve: una parte, anche ampia, scorre via (ad es. sui tetti succede più veloce) o si infiltra nel terreno: come dice Pippo, se gela subito ok, al piede dei 10 cm si otterrà una densità similare a quella del ghiaccio, altrimenti se il suolo è caldo, scongelato o la temperatura resta sopra lo zero per ore, l'acqua già presente alla base del manto umido se ne può andare abbastanza in fretta, cosa che con la neve polverosa accade più lentamente al netto di sublimazioni o scaccianeve.

Intendevo esattamente questo, infatti.

Tornando alla questione di cui sopra... dopo svariate ore neve che resiste e non penso ne sia caduta più di 1 cm:








Questo taglia decisamente la testa al toro direi.
Ma anche no...
  • Spesso mi trovo a Rovereto per ragioni di lavoro
  • Davis Vantage Pro2

Offline Paolo

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Merano
  • Quota: 370 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #141 il: Sab 09 Novembre, 2019, 10:31:51 »
Come valutate l'entrata da est del 13 mattina?

Offline Thomyorke

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 15796
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Mollaro, val di Non (TN)
  • Quota: 480 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #142 il: Sab 09 Novembre, 2019, 10:57:23 »
Ciao, beh il calore latente di fusione dell'acqua è di 333,5 kJ/kg quindi è ovvio che più denso è il manto nevoso (fino alla massima densità possibile: il cubo di ghiaccio) più calore serve (cioè più dura) per rimuoverlo. E su questo non ci piove (LOL, battuta discount, scusate ;D). Più pesa, più serve calore per fonderla, purché il maggior peso sia dovuto al migliore "ammassamento" dei cristalli di ghiaccio e non solo a maggiore acqua liquida. Ovvio.

C'è però un aspetto importante che secondo me si tende a sottovalutare quando nevica "pesante" e bagnato.
Se ad esempio fa 10 cm con 50 mm di precipitazione, non è che quei 50 mm te li ritrovi tutti nei 10 cm di neve: una parte, anche ampia, scorre via (ad es. sui tetti succede più veloce) o si infiltra nel terreno: come dice Pippo, se gela subito ok, al piede dei 10 cm si otterrà una densità similare a quella del ghiaccio, altrimenti se il suolo è caldo, scongelato o la temperatura resta sopra lo zero per ore, l'acqua già presente alla base del manto umido se ne può andare abbastanza in fretta, cosa che con la neve polverosa accade più lentamente al netto di sublimazioni o scaccianeve.

Intendevo esattamente questo, infatti.

Tornando alla questione di cui sopra... dopo svariate ore neve che resiste e non penso ne sia caduta più di 1 cm:








Questo taglia decisamente la testa al toro direi.
Ma anche no...

  • Davis Vantage VUE

Offline Cevedale

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 5144
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #143 il: Sab 09 Novembre, 2019, 20:18:16 »
Come valutate l'entrata da est del 13 mattina?

Per il settore sud-est, est davvero ottima con temperature in netto calo dalla serata del 12, mm sono previsti comunque su tutto il Trentino però nettamente superiori su est - sud/est provincia.

Offline Paolo

  • Utente abituale
  • **
  • Post: 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Località: Merano
  • Quota: 370 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #144 il: Sab 09 Novembre, 2019, 23:03:25 »
incredibile gfs 18z per il 13 😎

Offline Cevedale

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 5144
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #145 il: Sab 09 Novembre, 2019, 23:48:06 »
Come valutate l'entrata da est del 13 mattina?

Per il settore sud-est, est davvero ottima con temperature in netto calo dalla serata del 12, mm sono previsti comunque su tutto il Trentino però nettamente superiori su est - sud/est provincia.

incredibile gfs 18z per il 13 😎

Si, già alle 01 una -2 a Trento con mm.

Offline El Bonve

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 6259
  • Sesso: Maschio
  • It's a bullshit!
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #146 il: Dom 10 Novembre, 2019, 09:15:58 »
Stamattina modelli preoccupanti... dopo il passaggio di mercoledì e venerdì, con consistenti accumuli nevosi a quote medie, si rischia una lavata fino a 2000m e problemi idraulici a valle.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Modelli stamattina da depressione cosmica leopardiana.
Reading è da suicidio mentre GFS mostra la prima mappa decente (non precipitativa) a 360h.
Non dico altro.
Va bene GW, va bene sfigati, va bene comparto europeo, va bene la Cina, l'India, l'Africa e il Porco bip bip però cazzo dai.......................

(cit. , 1/12/2015)

Offline El Bonve

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 6259
  • Sesso: Maschio
  • It's a bullshit!
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #147 il: Dom 10 Novembre, 2019, 09:26:12 »
Anndatevi a vedere gli accumuli di reading, 30-40mm martedì/mercoledì e 50-60 a est, 80-100 venerdì e poi una botta calda domenica che proprio non ci vuole. Questo stando a readinng.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Modelli stamattina da depressione cosmica leopardiana.
Reading è da suicidio mentre GFS mostra la prima mappa decente (non precipitativa) a 360h.
Non dico altro.
Va bene GW, va bene sfigati, va bene comparto europeo, va bene la Cina, l'India, l'Africa e il Porco bip bip però cazzo dai.......................

(cit. , 1/12/2015)

Offline Cevedale

  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 5144
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #148 il: Dom 10 Novembre, 2019, 09:55:02 »
Stamattina modelli preoccupanti... dopo il passaggio di mercoledì e venerdì, con consistenti accumuli nevosi a quote medie, si rischia una lavata fino a 2000m e problemi idraulici a valle.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Si, per domenica spero cancella tutto..anche perchè è una configurazione che porta venti molto forti...per fortuna manca tantissimo.

Offline MrPippoTN

  • Consiglio Direttivo MTAA
  • Eroe del forum
  • *****
  • Post: 22771
  • Sesso: Maschio
  • Presidente MTAA
    • Mostra profilo
    • MeteoRovereto.it
  • Località: Martignano, Trento
  • Quota: 380 m s.l.m.
Re:Focus: prospettive atlantiche di inizio novembre
« Risposta #149 il: Dom 10 Novembre, 2019, 10:10:54 »
Stamattina modelli preoccupanti... dopo il passaggio di mercoledì e venerdì, con consistenti accumuli nevosi a quote medie, si rischia una lavata fino a 2000m e problemi idraulici a valle.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Beh, se non altro vedremo se è vero che dopo qualche nevicata il Natale è in cassaforte come hanno scritto alcuni, ingenuamente.
Il Natale non è MAI in cassaforte.
« Ultima modifica: Dom 10 Novembre, 2019, 10:20:35 da MrPippoTN »
  • Spesso mi trovo a Rovereto per ragioni di lavoro
  • Davis Vantage Pro2